1 logo.jpg2 montagne.jpg3 sala.jpg

Il viaggio e la restituzione.

Approfondito il valore della gestione partecipata dei beni comuni e conosciute le esperienze portate avanti in tal senso nel territorio trentino, intraprenderemo un viaggio formativo alla scoperta delle esperienze, in parte analoghe ed in parte differenziate, sperimentate in altri contesti geografici e sociali del nostro stesso Paese.  

Per questo, da lunedì 21 settembre a sabato 26 settembre 2015, attraverseremo la nostra Penisola incontrando amministrazioni, cittadini ed associazioni del territorio bolognese, casertano e napoletano, secondo il seguente programma di massima:

 

Lunedì 21 settembre:

Partenza di prima mattina da Trento per Bologna.

Arrivo in tarda mattinata e pranzo.

Nel primo pomeriggio visita e incontro con i responsabili del dipartimento di Cittadinanza Attiva del Comune di Bologna, con cui ci confronteremo sui i primi risultati ottenuti dall'adozione del Regolamento promosso da Labsus. 

A seguire conosceremo gli animatori della Social Street di Via Duse e dell’associazione “Il Cerchio Verde”, che hanno saputo sviluppare - in collaborazione con l’amministrazione bolognese - progetti di cooperazione nella gestione di interessi comuni in ambito urbano.

 

Martedì 22 settembre:

Trasferimento verso Caserta.

Arrivo nel primo pomeriggio a Caserta e sistemazione presso una struttura convenzionata con la rete per il turismo responsabile di Visiterre.

Nel tardo pomeriggio/sera vi sarà una prima testimonianza di un attivista del Comitato di don Peppe Diana: “Cos'è il bene comune in terra di camorra”. 

 

Mercoledì 23 settembre:

Viaggio alla scoperta della terra dei fuochi con il giornalista Enzo Tosti, autore di reportage sullagestione del territorio casertano.

Attività di servizio presso le associazioni locali per parte del gruppo; incontro e testimonianza a cura di Arciragazzi per i restanti partecipanti. 

 

Giovedì 24 settembre: 

In prima mattinata partenza per Napoli.

Conoscenza con l’Associazione Tappeto di Iqbal e confronto sulle attività di formazione proposte dalla stessa associazione e sui metodi di pedagogia sociale. 

Nel pomeriggio visita al Rione Barra di Napoli.

Rientro a Caserta per la cena ed il pernottamento.

 

Venerdì 25 settembre: 

Trasferimento a Casal di Principe, incontro con il Sindaco e l’Amministrazione comunale, tra le prime ad avere adottato il regolamento per la cura dei beni comuni nel Meridione.

Conoscenza con le realtà locali affiliate a Labsus.

Incontro presso la cooperativa di promozione del territorio “Agropoli”, e pranzo presso la struttura di “Nuova cucina organizzata” nella vicina San Cipriano d’Aversa.

Nel pomeriggio, attività di servizio per parte del gruppo e per gli altri testimonianza di Peppe Pagano: “Nuovi stili di economia sostenibile”. 

Serata finale di saluto delle realtà incontrate e rielaborazione collettiva. 

 

Sabato 26 settembre:

Prima colazione e rientro a Trento.

 

I momenti di rielaborazione previsti nel corso del viaggio e la giornata del rientro saranno occasioni importanti per iniziare a riflettere insieme su come condividere e offrire alla comunità trentina il valore dell’esperienza maturata, e per fare sì che le esperienze vissute nel corso del progetto divengano motore di un impegno in prima persona a divulgare quanto appreso a tutta la cittadinanza, ed in particolare delle generazioni più giovani della comunità di appartenenza.

Il fondamentale obiettivo nel lungo periodo del progetto è quello di riuscire a trasmettere ai partecipanti le capacità e gli stimoli necessari per essere loro stessi difensori, promotori e creatori di beni comuni nei territori in cui vivono. Le associazioni promotrici incoraggeranno pertanto l’iniziativa dei partecipanti e sosterranno la loro progettualità nel realizzare le azioni che concretamente saranno proposte e discusse dagli stessi nel corso dell’intero progetto.

 

Joomla templates by a4joomla